Pagina Facebook Pagina Google Plus Twitter Pinterest Bloglovin

Germogli di lenticchie : proprietà e come farli in casa


Da qualche mese ho iniziato ad apprezzare questo semplice ma ricchissimo alimento, facile da preparare e a mio parere anche buono, i germogli di lenticchie.
Le lenticchie così come altri legumi sono abitualmente consumati previa cottura, poiché se mangiati crudi non sono assolutamente buoni e certamente indigesti, ma con la cottura gran parte degli elementi nutritivi viene eliminata, rendendo così l'alimento digeribile ma povero di nutrienti.
La germogliazione rende i legumi facili da digerire e "amplifica" il loro apporto di proteine, di aminoacidi essenziali e di ferro (100 g di germogli di lenticchie contengono 3,2 mg di ferro (il 18% della dose giornaliera raccomandata ) , inoltre sono un’ottima fonte di vitamina C, vitamina B1, acido folico, e di sali minerali quali fosforo, manganese, zinco e potassio.

germogli di lenticchie


Prepararli a casa è molto semplice e non serve nessuna attrezzatura particolare quali germogliatori ecc. ma semplicemente:

- un contenitore di vetro ampio, va bene anche un vaso da fiori o un vecchio barattolo di conserve ,l'importante è che abbia una apertura  abbastanza larga e che sia trasparente
- un pezzo di retina recuperato da una vecchia zanzariera, o un tulle di una bomboniera, grande abbastanza da coprire l'apertura del recipiente che abbiamo scelto
- un elastico
- un piatto fondo
- lenticchie da agricoltura biologica di qualsiasi tipo, io prediligo le rosse
-uno strofinaccio da cucina pulito possibilmente scuro

Procedimento:

Per prima cosa sciacquo le lenticchie sotto l'acqua corrente per eliminare residui di sporcizia che possono essere rimasti durante il confezionamento delle stesse, la quantità è soggettiva, io ne preparo circa 70 g per volta, quando saranno germogliate triplicheranno il loro volume e quindi  calcolate che il recipiente che avete scelto possa contenerle, tenete anche presente che una volta pronte durano in frigorifero 4-5 giorni .
Dopo averle sciacquate le inserisco nel recipiente e le ricopro con dell'acqua di bottiglia , perché in questa fase le lenticchie assorbiranno e tratterranno al loro interno quest'acqua, quindi è opportuno che sia priva di calcare e impurità, copro il recipiente con la retina che fisso con l'elastico in modo che sia ben tesa e copro con lo strofinaccio, le lascio così in un angolo al riparo da spifferi e correnti d'aria e da luce diretta, per tutta la notte.
La mattina seguente elimino l'acqua e senza togliere la retina dal recipiente le sciacquo sotto l'acqua corrente del rubinetto per un paio di volte agitando un po' il recipiente, che al termine del risciacquo dispongo capovolto sul piatto fondo e copro nuovamente con lo strofinaccio, posizionando il tutto nel solito angolino di prima. Ripeto quest’ operazione mattina e sera per almeno 3 giorni, o finché non vedo spuntare il germoglio dalle lenticchie. Capovolgerle serve a non creare accumuli d'acqua, devono rimanere umide e al buio come se fossero sotto terra.
Nel mio caso dopo tre giorni il germoglio è di quasi 1,5 cm e a questo punto dopo l'ultimo risciacquo in recipiente svuoto le lenticchie nel piatto e le lascio qualche ora al sole, sul davanzale, l'importante è regolarsi in base alla stagione, se è Agosto ed è mezzogiorno non le lascio più di 2 ore altrimenti potrebbero "bruciarsi" ; questo serve per permettere la formazione del primo accenno di fogliolina verde , non è essenziale questo passaggio ma arricchisce il germoglio di un po' di clorofilla e a me non dispiace.
I germogli sono pronti, non rimane che sciacquarli bene ancora una volta e lasciarli asciugare su di un panno pulito allargandoli bene e successivamente conservarli in frigorifero, consiglio prima di ogni utilizzo un ulteriore breve risciacquo dentro un colino della quantità che state per mangiare, sono un alimento "umido" e potrebbero aver sviluppato qualche batterio , niente che un risciacquo e una conservazione in frigo non possano eliminare, niente panico :)

germogli di lenticchie

Io le consumo principalmente aggiungendole all'insalata, il sapere ricorda quello dei piselli e secondo me si percepisce anche una puntina di piccante. Ovviamente sarebbe un controsenso a questo punto cuocerli ma una leggerissima cottura a vapore non eliminerà i loro preziosi nutrienti, personalmente però non ho mai provato.
Naturalmente non solo le lenticchie si possono far germogliare ma molti altri cereali e legumi, tranne che piselli e ceci, sembra che questi ultimi contengano sostanze leggermente tossiche e che sia meglio consumarli cotti. Non amo i germogli di soia e la soia in generale, ma di questo ne parleremo in un altro post, a breve, buona germogliazione !


1 commento:

  1. What's up to every one, the contents existing at this web page are actually
    remarkable for people knowledge, well, keep up the nice work fellows.


    Also visit my web page ... domain

    RispondiElimina

.